Pronti gli indicatori dello stato di crisi

NexumStp S.p.A.

di NexumStp S.p.A.

Un’alleanza fra persone che dà vita a una promessa condivisa, a un impegno leale e trasparente, fonte di crescita ed evoluzione reciproche.

info@en.nexumstp.it

 LATEST NEWS

 

Il 15 Agosto 2020, la data in cui entrerà in vigore la riforma dal Codice della Crisi si avvicina e gli indicatori della crisi sono finalmente pronti.

Gli indicatori, nati dalla necessità di intervenire per tempo facendo scattare le procedure di allerta previste dal Dlgs 14/2019 saranno estremamente semplici da interpretare; nessun complicato algoritmo da utilizzare ma classiche formule utilizzate nell’ordinaria analisi dei bilanci.

La semplicità sarà il fulcro di questa riforma che fin da subito vuole evitare il proliferare di allerte ed inutili segnalazioni agli OCRI (i nuovi organismi di composizione che dovranno nascere presso le Camere di commercio) salvaguardando così l’obiettivo principale del Codice che è la continuità aziendale.

Flusso di Cassa come indicatore principale

Gli indicatori saranno molteplici ma quello principale sarà la capacità delle imprese di far fronte con i flussi di cassa agli impegni verso i creditori.
Le parole di Andrea Foschi, componente del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti, chiariscono il corretto approccio per comprendere al meglio la funzione degli indicatori:

«Le altre sono formule storiche, poi però bisogna esaminare la situazione attuale e questo è possibile solo con il Dscr (Debt Service Coverage Ratio), che permette di comprendere se il cash flow prodotto dall’impresa è adeguato agi impegni finanziari»

L’obiettivo principale degli indicatori è dunque quello di evitare che le difficoltà emergano quando ormai l’azienda non è più salvabile, con pesanti conseguenze per creditori e dipendenti.

Richiesta di proroga per le piccole imprese


Se le grandi aziende sono già da tempo abituate all’analisi dei flussi di cassa, per le piccole imprese questa sarà una svolta epocale.
Per questo motivo i commercialisti chiedono di spostare la scadenza degli obblighi oltre i 15 agosto 2020 rinviando di conseguenza anche il termine per la nomina degli organi di controllo.

Anche Unioncamere concorda e richiede un’applicazione graduale per le srl, temendo un ingolfamento degli Ocri a causa dell’elevato numeri di procedure ed è già in cantiere una piattaforma telematica per agevolare la gestione delle pratiche e dei documenti.

Vuoi sapere di più sugli adeguamenti del Codice della Crisi d’Impresa? 

Contatta un consulente NexumStp
NexumStp S.p.A.

di NexumStp S.p.A.

Un’alleanza fra persone che dà vita a una promessa condivisa, a un impegno leale e trasparente, fonte di crescita ed evoluzione reciproche.

info@en.nexumstp.it

 LATEST NEWS

Lascia un messaggio.

Compila il form per farci conoscere le tue esigenze e per chiedere dettagli sui nostri servizi.

Saremo felici di ricontattarti nel più breve tempo possibile.

News

  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.