Credito d’imposta per Investimenti Pubblicitari 2019

NexumStp S.p.A.

di NexumStp S.p.A.

Un’alleanza fra persone che dà vita a una promessa condivisa, a un impegno leale e trasparente, fonte di crescita ed evoluzione reciproche.

info@en.nexumstp.it

 LATEST NEWS

NexumStp S.p.A. - Il Sole 24Ore

 

Approvato il D.L. n. 59/2019 che consentirà ad imprese, lavoratori autonomi ed enti non commerciali di beneficiare del bonus pubblicità nella misura pari al 75% del valore incrementale degli investimenti effettuati.

Il credito di imposta è previsto unicamente per investimenti in campagne pubblicitarie su stampa quotidiana e periodica anche on line e su emittenti televisive e radiofoniche locali, analogiche o digitali.

Per accedere al credito d’imposta il valore degli investimenti deve superare di almeno l’1% quelli effettuati nell’anno precedente sui medesimi mezzi di informazione.

Per poter accedere all’agevolazione, i soggetti interessati devono presentare comunicazione mediante apposito modello, dal 1° al 31 ottobre 2019 al Dipartimento per l’informazione e l’editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri, utilizzando i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate.

La documentazione necessaria può essere presentata direttamente da parte dei soggetti abilitati ai servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate o tramite gli intermediari abilitati (professionisti, associazioni di categoria, CAF, ecc.).

Chi può beneficiare del bonus pubblicità?

 

Possono beneficiare del credito d’imposta sulle spese pubblicitarie:

  • le imprese;
  • i lavoratori autonomi;
  • gli enti non commerciali.

L’agevolazione si applica indipendentemente dalla natura giuridica dell’impresa e dal regime contabile adottato.

Quali spese rientrano?

 

Sono considerati agevolabili le spese per l’acquisto di spazi pubblicitari e inserzioni commerciali effettuati:

  • su giornali quotidiani e periodici (nazionali e locali), pubblicati in edizione cartacea o editi in formato digitale, iscritti presso il competente Tribunale ovvero presso il Registro degli operatori di comunicazione e, in ogni caso, dotati della figura del direttore responsabile;
  • su emittenti radiofoniche e televisive locali, analogiche o digitali, iscritte presso il Registro degli operatori di comunicazione.

Non sono ammesse le spese di grafica pubblicitaria su cartelloni fisici, volantini cartacei periodici, pubblicità su cartellonistica, su schermi di sale cinematografiche, pubblicità tramite social o piattaforme online, banner pubblicitari online.

Come accedere al credito d’imposta?

 

Per accedere al bonus pubblicità le imprese devono presentare, mediante l’apposito modello:

  • la “comunicazione per l’accesso al credito d’imposta”, contenente i dati degli investimenti effettuati o da effettuare nell’anno agevolato;
  • la “dichiarazione sostitutiva relativa agli investimenti effettuati”, resa per dichiarare che gli investimenti indicati nella comunicazione per l’accesso al credito d’imposta, presentata in precedenza, sono stati effettivamente realizzati nell’anno agevolato e che gli stessi soddisfano i requisiti richiesti.

 

Dettagli sul credito d’imposta

 

Il credito d’imposta riconosciuto è utilizzabile esclusivamente in compensazione mediante il modello F24 ed unicamente a decorrere dal quinto giorno lavorativo successivo alla pubblicazione del provvedimento che comunica l’ammontare spettante.

NexumStp S.p.A.

di NexumStp S.p.A.

Un’alleanza fra persone che dà vita a una promessa condivisa, a un impegno leale e trasparente, fonte di crescita ed evoluzione reciproche.

info@en.nexumstp.it

 LATEST NEWS

Lascia un messaggio.

Compila il form per farci conoscere le tue esigenze e per chiedere dettagli sui nostri servizi.

Saremo felici di ricontattarti nel più breve tempo possibile.

News

  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.